Parte 1 – Capitolo 1 – C’era una volta – Amore a prima vista

Home » Parte 1 – Capitolo 1 – C’era una volta – Amore a prima vista

Parte 1 – Capitolo 1 – C’era una volta – Amore a prima vista

“Mangia bene, ridi spesso, ama molto”. –  Proverbio italiano

C’era una volta…

… c’era una volta una ragazza, di nome Serena. Nata in una buona famiglia, era una figlia dolcissima e riconoscente, amata ed adorata dai propri genitori, parenti e amici. La natura le aveva ampiamente donato tutte le qualità che una giovane donna dovrebbe avere. Per iniziare, Serena era bella fuori e dentro, sempre allegra, gentile, educata e di un’indole dolce. Perlopiù, la ragazza era sveglia ed intelligente. Nonostante avesse deciso di investire il proprio tempo negli studi, nutriva un interminabile entusiasmo verso le avventure che la vita le avrebbe riservato. Bisogna sottolineare, che all’età di 24 anni Serena era ancora teneramente ingenua, poiché non aveva mai conosciuto di persona nessuna emozione negativa. Né tristezza né delusione, né tanto mento il tradimento o qualsiasi altro tipo di malizia morale o sociale, l’avevano mai sfiorata con le proprie ali. In altre parole, si potrebbe dire che Serena rappresentava una sorta di Biancaneve o Cenerentola “incastrata” nel mondo moderno, ma senza alcuna familiarità con i problemi inerenti alle loro vite. O al meno, fino a questo momento.

Ecco come inizia la sua storia d’amore…

Nel momento in cui Serena conseguì il suo primo titolo di laurea (con lode), si sentì estremamente eccitata al pensiero di poter vivere (al meno per un po’) al di fuori dei libri e le mura dell’università. Innocentemente, fu convinta che tutte le difficoltà possibili ed immaginabili erano ormai superate. Tutto ciò che doveva essere fatto fu fatto con maggior efficienza, e finalmente arrivò il momento per rilassarsi e divertirsi. E poi, era estate! Così, insieme alle tre delle sue migliori amiche, Serena decise di passare tre stupende settimane nel paese del Sole.

Inizialmente, Serena insistette per andare in Grecia: la ragazza era affascinata dalla mitologia greca nonché dalla diversità delle sue bellissime isole, ognuna con la propria storia e il paesaggio diverso. Tuttavia, le sue amiche obiettarono che dopo cinque estati consecutive trascorse nella terra di Ellines, arrivò il momento di conoscere finalmente quella dei Romani, cioè l’Italia. Per lo più, secondo loro, l’Italia occupava il primo posto nel mondo per l’inesauribile abbondanza delle sue incantevoli tentazioni. Bastava pensare ai suoi confortevoli resort, alle invitanti boutique di alta moda, ai prestigiosi musei e alle antiche rovine tutte da visitare. E poi, alle discoteche glamour, la cucina gourmet e il vino, a dire poco, sofisticato.

La destinazione scelta fu Milano Marittima, un esclusiva e rinomata cittadina della riviera adriatica. Il luogo ideale per una vacanza di qualità completa di divertimento che inoltre generosamente offriva la possibilità di fare shopping fino a mezzanotte. Per lo più, Milano Marittima era conosciuta come il posto in cui fosse facile incontrare alcuni VIP italiani, mentre si sta prendendo il sole o sorseggiando il Franciacorta in uno dei bar della spiaggia.

L’Aurelia, un elegante hotel quattro stelle, era situato nel cuore della cittadina proprio sulla riva del mare. Il suo ristorante fu in grado di soddisfare ogni esigenza. Per lo più, il tempo fu eccellente. Così già dopo due giorni, Serena, la cui pelle era molto chiara di natura, prese un bel colorito che la rendeva più splendida che mai. D’altra parte, se hai 24 anni e la natura ti ha generosamente dato tutto quello che uno si può solamente sognare, che altro aspettarsi?

L’amore a prima vista…forse…

Bisogna sottolineare una cosa riguardo Serena: la ragazza era felicemente single per scelta e intendeva rimanere tale. E anche ora in riva al mare Adriatico, non avendo alcun legame sentimentale, la giovane donna “flirtava” in modo del tutto innocente. A Serena piaceva comunicare con le persone per cui con gran facilità dava il via alle conoscenze piacevoli che talvolta potevano diventare amicizie più profonde. Tuttavia, se notava che qualcuno si approcciava a lei in modo troppo diretto supponendo che fosse alla ricerca di avventure, Serena bloccava all’istante tutta la comunicazione mettendo nero su bianco che non era interessata. Presto in giro diventò conosciuta come una che “se la tira”, ma il vero motivo era un’altro.

Un anno fa, dopo una relazione durata sei anni piena di dubbi ognuno del peso di una locomotiva, Serena decise di porre fine al fidanzamento con il suo primo e fino ad allora unico ragazzo. Per cui, ora si godeva la vita respirando l’aria della libertà a pieni polmoni. Non aveva aspettative. E tantomeno si aspettava d’incontrare l’amore della sua vita qui e ora. Non alle due e mezza del mattino mezza sbronza, ballando e ridendo al “Pineta by Visionnaire” club. E soprattutto, non si sarebbe mai aspettata di innamorarsi così profondamente a prima vista.

L’affascinante uomo italiano…

…si trovò nel posto giusto al momento giusto. L’ingegnere di caldaie e dispositivi vari per il riscaldamento dell’acqua e l’ambiente aveva quattordici anni più di lei… Ma non fu un problema poiché era brillante, affascinante, immediato, estremamente bello. I suoi occhi erano scuri e luminosi, mentre le sue ciglia sembravano un po’ troppo dritte come se li avesse stirate prima di uscire di casa, – un piccolo particolare che rendeva il suo sguardo irresistibile. I suoi capelli non troppo corti erano neri e lucidi, le labbra piene e sensuali. Ogni caratteristica del viso era virile. Il naso era forte, un po’ aquilino, eppure assolutamente perfetto. Serena non aveva mai visto un uomo così attraente: né sulla pubblicità esposta nelle riviste, né nei film americani o nei tele-show di qualsiasi provenienza.

Per complicare ulteriormente le cose, quest’uomo emanava un potere diabolico così come gli altri uomini emanano il profumo. Quando i loro occhi si incontrarono per la prima volta, Serena si sentì letteralmente paralizzata. Probabilmente come si sente la scimmia quando il pitone la ipnotizza prima di deglutire.

Perfino il nome di quest’uomo emanava una specie di potere oscuro e sensuale: si chiamava Mauro (letteralmente “scuro” o “moro”). C’era qualcosa di proibito e autenticamente coinvolgente in tutto il suo aspetto. Serena notò che l’uomo non era molto alto: era pari con lei in altezza quando indossava i tacchi. D’altra parte, come la storia dell’umanità ci insegna, più l’uomo è brillante, meno è alto. Basta pensare a Napoleone Bonaparte (la sua altezza era 5ft 6,5 o 169 cm) o Silvio Berlusconi (165 cm), per citarne solo alcuni.

Eppure, nonostante la sua bellezza del tutto virile e l’intelligenza straordinaria, Mauro era terra terra. Sapeva tutto ciò di cui Serena non aveva la più pallida idea. Casualmente nelle Università insegnano varie teorie esistenti (inerenti al campo degli studi, naturalmente), mentre la teoria sulla vita quotidiana viene spesso omessa. Così il corso della vita reale spesso ti prende alla sprovvista. Soprattutto in Italia!..

Quando la teoria si scontra con la vita

In teoria, la “legge di attrazione” afferma: “vietato fare sesso al primo appuntamento”. In pratica, Serena non aveva potuto resistere. Moriva dalla voglia di sentirlo, averlo, possederlo anche per un solo istante. Era un desiderio stupefacente, che non aveva mai provato prima, che non era assolutamente da lei. D’altro canto, si rendeva conto che anche se la loro “relazione non avesse funzionato”, non avrebbe rischiato molto: dopo due settimane Serena sarebbe dovuta andare via comunque. Per cui, non c’era nulla da perdere, ma l’attimo da cogliere. Inoltre, anche il loro primo appuntamento non era un appuntamento vero e proprio, ma piuttosto una conoscenza superficiale, una conversazione affascinante e seducente seguita da una pura magia. Mauro fu passionale, dolce e dominante allo stesso tempo.

Il giorno dopo Serena difficilmente riusciva a ricordare tutti i dettagli della notte trascorsa, ma li visualizzava nei sogni in attesa di una sua chiamata, un messaggio e soprattutto il momento in cui sarebbe potuta nuovamente cadere tra le sue braccia forti e ascendere al cielo appena lui l’avesse sfiorata…

Ma Mauro non aveva telefonato. Né le aveva mandato un messaggio. Né si era fatto vedere.

Delusione

Due giorni dopo, convinta che per il suo amante italiano non rappresentasse altro che l’avventura di una notte, Serena decise di tenerlo fuori dai suoi pensieri. Eventualmente, avrebbe pensato a Mauro un lontano domani. Cominciò a pensare invece che la teoria sulle “leggi di attrazione” non fosse poi così esagerata. O che forse sono esagerati tutti coloro che credono che l’amore in Italia non sia un frutto d’immaginazione…

Così ragionando, Serena decise d’ora in poi di concentrare tutta la sua attenzione sulle sue migliori amiche e sui loro nuovi amici. Oltre a prendere il sole e nuotare nel mare per ore e ore tutte le mattine, faceva shopping accurato nei pomeriggi e qualche volta si univa alle escursioni organizzate dall’albergo. Le serate furono dedicate al relax totale e chiacchiere con le amiche, sorseggiando l’amato Franciacorta o, talvolta, Cosmopolitan nel caso si decidesse di andare a socializzare a Pineta fino all’alba. E, naturalmente, conoscendo la propria propensione agli studi e alle lingue in particolare, Serena utilizzava ogni attimo per imparare un po’ di italiano. Credeva di poter superare la sua delusione sentimentale eliminandola dai pensieri, o almeno, cercava di essere più forte possibile. Fino al giorno in cui Mauro del tutto imprevedibilmente si presentò nella hall dell’Aurelia per vederla.

Imprevedibile

Sarebbe superfluo dire che Serena non si aspettava di incontrarlo di nuovo. Inutile dire che per tutto questo tempo, a parte la delusione, era molto arrabbiata con lui. Mentre lui, del tutto inesplicabilmente, era veramente contento di trovarla furiosa.

Mauro spiegò che il motivo, per cui non l’aveva chiamata il giorno dopo il loro sorprendente incontro, fu che per la prima volta nella sua vita si sentì come se si fosse innamorato, e questo lo spaventò da morire. Pensando a lei giorno e notte, fu sempre più convinto che il loro rapporto fosse impossibile e per lo più non avesse alcun senso. Lei era così giovane e innocente, lui era così perso. Avrebbe rovinato la sua giovinezza, la sua allegria, la sua voglia di vivere esplorando la vita. Per questo decise di stare lontano da lei e di farla uscire immediatamente dai suoi pensieri, perché nella sua mente non c’era alcun futuro logico per loro due insieme. Ma poi si rese conto che non poteva. Si rese conto che l’amava. A prima vista e per tutta la vita.

E’ possibile, dunque, che l’amore in Italia non sia solo un frutto d’immaginazione?

Continua…

real, people, food, love, sex

By |2018-09-15T15:08:33+00:00dicembre 2nd, 2016|Categories: C'era una volta|0 Comments

About the Author:

Welcome to “In Italy in Love”! This fully versatile Web-magazine was created for People who want to know more about Italy, Italians, Italian mindset and Italian life style. Our team also offers a range of services and extensive support whenever you need it. Why not contact us today and see what can we do for you?

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Welcome to In Italy in Love

In Italy in Love has been the #1 true-to-life Web-magazine about Italy for already 2 years, making it the most trusted and complete insight into Italian life on the Web. Real people, true stories, Italian mindset exploration and amazing overviews on Italian temptations are the reasons our visitors have fallen in love. We are dedicated to providing you with the best experience possible. 

Get to Know Real Italy

In Italy in Love gives you the ability to know and experience the Italian life style. Our sincerely and professionally written posts are entirely based on first-hand extensive experience and are always up-to-date. You can ask for any additional information for free with a few clicks through the Contact Page. Get in touch to find out why the sky’s the limit when it comes to In Italy in Love.

Our Main Categories

    1. Italians
    1. Italian Temptations
    1. Love & Italy
    1. Once Upon A Time

Our Main Services

      Âme Wedding
      Child Modelling
      Event Planning
      Tuscany Tours